c Proroghe delle concessioni demaniali negate, ma i balneari non ci stanno
tamil xxx
lesbian milf

A pochi giorni dalla scadenza della maggior parte delle concessioni demaniali marittime italiane, arriva il NO della Cassazione. Un NO che pesa come un macigno su un comparto già allo sbando.

La reazione di Federbalneari Salento non si è fatta attendere. Durissime le parole diramate dal Presidente Mauro della Valle , parole di indignazione e delusione che riportiamo di seguito:

“Il giorno dopo l’approvazione della legge 145-18 ci sono stati ben 24 mesi di speranzosa attesa per iniziare a realizzare il tanto agognato percorso di riordino dell’Ordinamento Demaniale Marittimo, auspicato da circa un decennio dal legislatore che però ha incomprensibilmente deciso di rimandare e rimandare…affidandosi a proroghe i cui risultati sono sotto gli occhi di tutti. Ed ecco invece che a pochi giorni dalla scadenza della maggior parte delle concessioni demaniali marittime italiane, arriva uno sciame di sentenze che umiliano l’intero parlamento italiano e vari Governi di colori politici diversi. Un comparto allo sbando, un clima di grande tensione e un grande circo mediatico messo in piedi e avvelenato da contrapposti poteri istituzionali che di fatto ha generato indignazione e forti delusioni verso 30 mila famiglie balneari italiane, protagoniste di una difficile quanto unica stagione estiva dilaniata da una pandemia che ha dato il colpo di grazia per i prossimi anni. Ora non c’è più tempo. Questo “chiasso”, deve finire. La politica deve mettere mano ad una problematica la cui gestione è stata incomprensibilmente.. rimandata. Un appello al senso di responsabilità attraverso un immediato e serio atto politico che coinvolga la disponibilità dell’Europa a mettere fine a questa “tortura psicologica” tutta esclusivamente Made in Italy.”

Un caos totale che non fa certo bene all’economia, soprattutto in questo periodo di grandi difficoltà.

Supportscreen tag

tamil aunty