web analytics

Dopo tante incertezze e preoccupazioni la stagione balneare sta finalmente partendo e nel Salento spuntano i primi ombrelloni. Titolari e gestori degli stabilimenti sono infatti da qualche giorno alle prese con il montaggio e la manutenzione delle strutture destinate ad ospitare anche quest’anno i turisti provenienti da tutta Italia.

Com’è ormai noto, le strutture ricettive dovranno rispettare una serie di misure disposte per contenere i rischi legati al Covid-19, preferibilmente dotandosi di sistemi informatici che consentano di prenotare a distanza. In molti, memori dell’esperienza proficua degli scorsi anni, continueranno ad affidarsi a HelloBeach, il software per stabilimenti balneari made in Salento.

«Abbiamo iniziato il montaggio da un paio di settimane e stiamo seguendo i protocolli emanati» dichiara Ugo Potenza, proprietario del Lido la Sorgente di Torre dell’Orso. «Stiamo creando percorsi a senso unico per entrate e uscite, varchi controllati all’ingresso della struttura, inoltre installeremo barriere protettive alle casse e sanificheremo più volte al giorno i vari ambienti comuni.» Continua Potenza: «Privilegeremo un sistema di prenotazioni online, via mail e tramite la vostra app, che sarà utile a mantenere le distanze, a prenotare per tempo e a rendere i pagamenti veloci e sicuri». Dello stesso avviso è Luca Errico, titolare del Lido Kalù di Spiaggiabella: «Negli ultimi giorni siamo fermi con i lavori a causa delle condizioni meteo avverse, ma siamo in fase di progettazione. Nonostante qualche perplessità in merito alle distanze da mantenere tra i lettini, a mio parere eccessive, seguiremo le linee guida indicate con la speranza che prevalga il buon senso da parte dei clienti. Per quest’anno mi auguro che HelloBeach agevoli il mio lavoro in fatto di prenotazioni e ordinazioni al bar.» E aggiunge infine: «In tanti mi hanno contattato per offrirmi servizi simili, ma non ho intenzione di cambiare.»

Le funzioni di HelloBeach App consentono agli utenti di cercare il lido più adatto alle proprie esigenze, prenotare l’ombrellone verificandone a distanza la disponibilità, effettuare pagamenti rapidi e sicuri, consultare i menu e ordinare al bar le consumazioni da ricevere direttamente presso la postazione occupata in spiaggia. In poche parole, HelloBeach consente di applicare senza difficoltà i protocolli di sicurezza proposti da Governo e autorità locali garantendo a lavoratori e clienti una sostanziale riduzione dei rischi connessi alle code e agli assembramenti, che vengono così evitati, senza sacrificare il comfort che gli ospiti si aspettano di trovare.

Ma l’attività di HelloBeach App quest’anno non si limita agli stabilimenti balneari. «Stiamo lavorando per rendere disponibili i nostri servizi anche alle amministrazioni per la gestione delle spiagge libere» dichiara Stefano Perrino, CEO dell’azienda. «Attraverso un lavoro di mappatura stiamo facendo del nostro meglio per rendere sicuri gli arenili pubblici, offrendo ai Comuni costieri la possibilità di usufruire senza alcun costo dei nostri servizi di prenotazione finora dedicati ai lidi. Abbiamo già illustrato l’app a molti di questi, tra vari sindaci che si sono dimostrati molto interessati al nostro progetto.»

Come sempre è stato finora, l’app HelloBeach è gratuita non solo per gli utenti, ma anche per le amministrazioni locali e gli stabilimenti interessati: scopri come diventare partner visitando il sito www.hellobeach.it.

Supportscreen tag