web analytics

Quello dei balneari è forse il più invidiato dei mestieri: è opinione diffusa infatti che chi possiede o gestisce un’attività balneare lavori solo tre mesi l’anno. Minimi sforzi e massimi profitti è insomma quello che pensano in molti, sbagliando.

Ma il Sib-Confcommercio non sembra essere più disposto ad ascoltare e accettare simili maldicenze ed è deciso a correggere con i fatti questa percezione distorta: come sottolineato dal Presidente Capacchione, quella largamente diffusa sarebbe a tutti gli effetti una leggenda, alimentata recentemente da “fuorvianti” servizi giornalistici, i quali non avrebbero esitato a sottovalutare attività complesse quali il lungo e faticoso allestimento degli impianti balneari e la preparazione della spiaggia dopo il periodo invernale, la sistemazione ed il riordino giornaliero nel periodo estivo, e l’attività di smontaggio e di disallestimento in quello autunnale.

Il Sib-Confcommercio ha dunque deciso di intervenire a difesa della categoria lanciando un’iniziativa volta a sfatare definitivamente questo falso mito.

Come? Raccogliendo foto e video che documentino le lunghe operazioni che precedono le aperture degli stabilimenti balneari, quelli che di solito non vede nessuno, e che dimostrino concretamente che il lavoro di questa categoria va ben oltre i tre mesi di bella stagione. Siamo infatti abituati ad arrivare in spiaggia nel pieno della stagione estiva e trovare strutture e attrezzature già tutte al loro posto, pronte per accontentare ogni nostra esigenza: preparazione ed allestimento delle strutture sono invece operazioni complesse ed impegnative, così come lo sono quelle di smontaggio in autunno. Non bisogna poi dimenticare gli interventi che riguardano direttamente la spiaggia, dunque la sua pulizia ed il suo livellamento, propedeutici al montaggio delle strutture vere e proprie.

Titolari e gestori di lidi sono dunque invitati a contribuire sin da subito con fotografie dettagliate o brevi video che li vedano impegnati nello svolgimento delle attività di preparazione del proprio stabilimento balneare in vista della stagione estiva ormai alle porte: il materiale raccolto sarà utilizzato per la seconda edizione della Giornata del balneare, in programma per il prossimo 25 agosto.

Support
Vai alla barra degli strumenti